È stata approvata la deroga alle detrazioni fiscali per Eco Bonus al 50% anche per il 2019.

Non ci sono variazioni rispetto a quanto in vigore fino al 2018 e comunque fino ad eventuale pubblicazione dei decreti attuativi.

Pertanto, anche per il 2019 continua il vantaggio per l’acquisto e la posa in opera di schermature solari mobili – come tende da sole e pergole – negli edifici esistenti.

La detrazione riguarda tutte le schermature solari previste nell’allegato M del D.L. 311 del 29.12.2006.

Le informazioni relative alle detrazioni sono soggette a variazione e saranno aggiornate non appena disponibili nuovi contenuti legislativi. Tali informazioni non devono, pertanto, essere considerate come la legge completa.

Chi può usufruire dell’Ecobonus per beneficiare dell’agevolazione fiscale del 50%?

Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti che, a vario titolo, possiedono l’immobile su cui si va a intervenire:

  • Le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni
  • i titolari di diritto reale sull’immobile
  • i condomini, per gli interventi sulle parti comuni condominiale
  • gli inquilini
  • coloro che hanno l’immobile in comodato
  • i familiari conviventi con il possessore o detentore dell’immobile oggetto dell’intervento che sostengono le spese per la realizzazione dei lavori
  • i contribuenti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali)
  • le associazioni tra professionisti
  • gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

Cosa si intende per “schermature solari”?

“I sistemi che, applicati all’esterno di una superficie vetrata trasparente, permettono una modulazione variabile e controllata dei parametri energetici e ottico luminosi in risposta alle sollecitazioni solari”. (Allegato M del D.L. 311).

Hanno diritto all’Ecobonus:

  • tende da sole, pergole, tende per lucernari, tende per serre, tende a bracci, tende per facciate, tenda da facciata a rullo, tende a veranda, tende a pergola, cappottine, zanzariere e tende antinsetto, schermi solari mobili (Norma EN 13561)
  • veneziane esterne in alluminio, frangisole, chiusure oscuranti, persiane, scuri, tapparelle, ecc. (norma EN 13659)
  • rulli avvolgibili, veneziane, plissettate, sistemi winter garden, skylighter, verticali. Sono escluse le tende decorative. (Norma EN 13120).

Cosa fare per usufruire dell’Ecobonus?

Presentare la Dichiarazione del Fabbricante della schermatura solare, in cui si certifica che la schermatura ha i requisiti necessari per la detrazione come indicato dall’articolo 14 comma 2 del D.L. 63/2013. (Circolare 7/E dell’Agenzia delle Entrate del 4 aprile 2017). Pagare con bonifico bancario parlante, o con credito al consumo per i privati, o con altri sistemi di pagamento per le imprese.

Il bonifico deve:

  • essere eseguito da chi chiede la detrazione
  • contenere il suo codice fiscale
  • riportare il riferimento della fattura che si sta saldando
  • riportare l’indirizzo dell’unità immobiliare
  • specificare nella causale il riferimento normativo esatto, cioè:“L. 296/06 e seguenti”

entro 90 giorni dal termine dei lavori, compilare online il modulo F, una “scheda informativa per interventi di installazione di schermature solari” sul sito finanziaria2018.enea.it

Approfitta dell’Ecobonus!